Vigone (TO): aggiudicato l’appalto per l’adeguamento edilizio, con nuovi volumi, della scuola “Locatelli” di via Don Milani 2

22 Novembre 2019 by Enrico Bertoletti0
Vigone_Locatelli_02.gif

Novembre 2019. Aggiudicata grazie alla nostra relazione di offerta tecnica migliorativa, che prende il punteggio massimo, la procedura aperta con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’intervento bandito dal Comune di Vigone per l’adeguamento edilizio, con nuovi volumi, della scuola “Locatelli” di via Don Milani 2 – CIG 802183105C – CUP H16E18000050001 – cat. prevalente OG1/III – importo a base di gara euro 728.310,68 – offerta tecnica (73 punti) + prezzo (27 punti).

I professionisti di torinoarchitetti.com hanno articolato l’offerta tecnica sulle seguenti richieste di gara:

A. Piano di gestione della commessa – organizzazione del cantiere (punti 10)

  • gestione e organizzazione del cantiere considerata la complessità e la sua articolazione in cui è strutturato l’intervento;
  • presenza di una struttura organizzativa proposta dal concorrente con individuazione delle soluzioni tecnico – organizzative migliorative di cantiere che lo stesso intende adottare per l’esecuzione delle opere e l’approvvigionamento dei materiali e forniture e le azioni che metterà in campo per rispettare i termini di esecuzione e consegna delle opere previste dal capitolato speciale d’appalto;
  • individuazione di idonee soluzioni in considerazione della necessità di operare in cantiere su tutti i fronti possibili dell’intervento nel rispetto delle prescrizioni progettuali ed in particolare del piano di sicurezza e coordinamento e del cronoprogramma, anche in rapporto alla particolare destinazione del complesso che vede la presenza di un’istituzione scolastica;
  • presenza di una concezione organizzativa del cantiere proposta dal concorrente che offra una elevata garanzia del mantenimento dell’attività scolastica e la risoluzione di ogni interferenza;
  • livello di dettaglio, di chiarezza espositiva ed esaustività delle trattazioni.

B. Piano di gestione della sicurezza (punti 10)

  • individuazione di idonee modalità operative, attesa la specificità dell’intervento, riferite agli aspetti di sicurezza che il concorrente intende adottare, fermo il rispetto e l’applicazione del piano sicurezza e coordinamento a base di gara con particolare riguardo alla garanzia della totale sicurezza delle maestranze che intervengono sul cantiere a vario titolo durante le fasi lavorative e alla concezione organizzativa del cantiere onde assicurare una elevata garanzia della qualità della attuazione della sicurezza;
  • livello di dettaglio, di chiarezza espositiva ed esaustività delle trattazioni.

C. Proposta di miglioramento della gestione del cantiere (punti 10)

  • sulla base del cronoprogramma presentato a supporto di tale punto si evidenzi una maggiore organizzazione temporale delle lavorazioni nel periodo di chiusura della scuola, redatta sulla base del calendario scolastico;
  • installazione di idonee e migliori separazioni fisiche rispetto a quelle previste dal piano di sicurezza e coordinamento, nel caso di lavorazioni effettuate nel periodo di presenza dell’attività scolastica ancorché non contestuale alle lavorazioni, che garantiscono la migliore compartimentazione tra le aree in cui sono in corso i lavori e quelle in cui si svolge l’attività scolastica, che diano la dovuta garanzia di abbattimento di polveri, rumore, che impediscano le interferenze e separino i flussi distributivi all’interno del complesso;
  • livello di dettaglio, di chiarezza espositiva ed esaustività delle trattazioni.

D. Specifiche tecniche del cantiere – prestazioni ambientali (punti 10)

  •  individuazione delle azioni previste per la riduzione dell’impatto ambientale nel rispetto dei criteri, con prime indicazioni del piano per la gestione dei rifiuti di cantiere;
  • individuazione delle azioni previste per il controllo della qualità dell’aria e dell’inquinamento acustico durante l’attività di cantiere;
  • livello di dettaglio, di chiarezza espositiva ed esaustività delle trattazioni.

E. Miglioramento prestazionale del progetto – riduzione e/o mitigazione dell’esecuzione dei lavori durante l’orario delle lezioni (punti 10)

  • indicare gli orari in cui intende organizzare le eventuali lavorazioni previste durante l’attività scolastica effettuata all’interno dell’edificio (lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 08,00 alle ore 16.30 e martedì e giovedì dalle ore 08,00 alle ore 13,30).

F. Miglioramento prestazionale del progetto – orario di lavoro pomeridiano giorni feriali (punti 8)

  • indicare gli orari in cui intende organizzare le lavorazioni previste durante i pomeriggi in cui non è prevista l’attività scolastica, non oltre le 22 della sera.

G. Miglioramento prestazionale del progetto – orario di lavoro al sabato (punti 8)

  • indicare gli orari in cui intende organizzare le lavorazioni nella giornata di sabato, non oltre le 22 della sera.

H. Miglioramento prestazionale del progetto – orario di lavoro alla domenica (punti 8)

  • indicare gli orari in cui intende organizzare le lavorazioni nella giornata di domenica, non oltre le 22 della sera.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

undici − 4 =