Affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori (ex appalto integrato)

Siamo il vostro partner di gara

Affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori

Avete necessità di partecipare a una gara che richiede l’affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori? Non siete in grado di farvi fronte direttamente? Avete necessità di ricercare i requisiti di progettazione (categorie della Tabella A della Legge 143/1949 o Tavola Z1 del D.M. Giustizia 143/2013) in outsourcing?

Per l’affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori (un tempo appalto integrato) e per il project financing siamo i vostri partner per la progettazione.

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 50/2016 (ora sostituito dal D.Lgs. 56/2017) è stato vietato il ricorso all’appalto integrato che ormai non trova più spazio nelle maglie della normativa in materia sui lavori pubblici: anche la definizione è stata sostituita da “Affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori”. In ogni caso l’articolo 59 fa salva una casistica dove ancora la progettazione definitiva ed esecutiva può essere affidata all’appaltatore e precisamente in caso di:

– affidamento a contraente generale;

– finanza di progetto;

– affidamento in concessione;

– partenariato pubblico privato;

– contratto di disponibilità;

– locazione finanziaria;

– opere di urbanizzazione a scomputo di cui all’articolo 1, comma 2, lettera e) del Codice.

Un altro punto ancora in sospeso [cfr. art. 23, comma 3-bis del Codice], riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria che, con ulteriore decreto del M.I.T., disciplinerà una progettazione semplificata fino a un importo opere di 2.500.000 euro. Tale decreto individuerà le modalità e i criteri di semplificazione in relazione agli interventi previsti. L’art. 216, comma 4 precisa poi che: “i contratti di lavori di manutenzione ordinaria possono essere affidati sulla base del progetto definitivo costituito almeno da una relazione generale, dall’elenco dei prezzi unitari delle lavorazioni previste, dal computo metrico-estimativo, dal piano di sicurezza e di coordinamento con l’individuazione analitica dei costi della sicurezza da non assoggettare a ribasso. Fino alla data di entrata in vigore del medesimo decreto, l’esecuzione dei lavori può prescindere dall’avvenuta redazione e approvazione del progetto esecutivo, qualora si tratti di lavori di manutenzione, a esclusione degli interventi di manutenzione che prevedono il rinnovo o la sostituzione di parti strutturali delle opere. Resta ferma la predisposizione del piano di sicurezza e di coordinamento con l’individuazione analitica dei costi della sicurezza da non assoggettare a ribasso”.

 

Come funziona

La partecipazione a gare di progettazione ed esecuzione dei lavori (affidamento congiunto della progettazione e dell’esecuzione dei lavori – ex appalto integrato) richiede particolari requisiti, oltre a quelli normalmente posseduti con la SOA. In questo caso affianchiamo i concorrenti diventando loro partner per la progettazione definitiva e/o esecutiva. Operativamente articoliamo il servizio nei seguenti punti:
– analisi dei documenti di gara: bando, disciplinare e progetto;
– verifica dell’importo a base d’asta sui servizi di progettazione e dichiarazione di ribasso sulla parcella;
– verifica dei requisiti richiesti e, se necessario, formazione di un’associazione temporanea professionale;
– compilazione delle dichiarazioni amministrative di nostra competenza;
– produzione del materiale in tempo utile per la consegna formale alla Stazione Appaltante.
Lo stesso accade per il project financing, sia per la fase preliminare (soggetto promotore) che per la fase di gara (soggetto competitore).
Per richiedere un preventivo, maggiori informazioni o un incontro, andate alla pagina Contatti