Coordinamento concorsi di idee e di progettazione


Settore di intervento

Programmazione del concorso

Esposizione dei progetti partecipanti al concorso per la riqualificazione del centro piacentiniano a Bergamo – coordinamento del concorso torinoarchitetti.com

© torinoarchitetti.com


Contattateci per informazioni sulla nostra consulenza


Ho letto la privacy


Coordinamento concorsi di idee e di progettazione

I concorsi di architettura sono procedure anonime che hanno lo scopo di ottenere molteplici proposte progettuali riferite a un particolare tema e che vengono sottoposte all’esame di una commissione giudicatrice che ne valuta qualità e coerenza rispetto agli obiettivi stabiliti dal bando e dal Disciplinare. Questo particolare tipo di selezione del contraente garantisce risultati di maggiore qualità, perché è rivolto alla scelta del miglior progetto e non del progettista.

I concorsi sono regolati dal D.Lgs. 56/2017 al Capo IV, artt. 152 – 156 e sono inoltre resi obbligatori dall’art. 23, comma 2 per tutte le opere di particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, paesaggistico, agronomico e forestale, storico-artistico, conservativo, nonché tecnologico.

Sviluppare un concorso richiede una specifica competenza tecnica e amministrativa: per questo è sempre consigliabile affidare l’incarico a un coordinatore esperto che affianchi il responsabile unico del procedimento su tutto il percorso. È nostro compito, insieme agli uffici preposti, esaminare il materiale disponibile al fine di verificare che lo stesso costituisca le migliori scelte d’indirizzo. Infatti è necessario studiare, sia dal punto di vista amministrativo, sia da quello programmatico, gli obiettivi e le risorse messe a disposizione. Per fare ciò concordiamo con l’Ente Banditore una serie di incontri per la presa visione dei materiali già disponibili e per la loro modifica e/o integrazione al fine di:

– verificare il programma relativamente alla fattibilità, correttezza, chiarezza, fondatezza delle richieste, conformità alle normative, confini dell’area ecc.;

– illustrare le premesse che hanno portato alla decisione di bandire il concorso nella formulazione del bando e dei suoi allegati;

– concordare quali siano i materiali da produrre, rielaborare o integrare e da allegare al bando di concorso;

– concordare gli aspetti di dettaglio, come hosting, nome di dominio, grafica delle pagine web, modalità di iscrizione, di attivazione del servizio e-mail, un motto di effetto e aderente al tema ecc.

La redazione del bando costituisce il compito più rilevante del coordinatore: è necessario individuare un equilibrio fra la necessaria precisione e chiarezza e lo spazio per l’espressione delle idee del progettista. Valutando criticamente il tema progettuale giungeremo, insieme all’Ente Banditore, al coinvolgimento del maggior numero di concorrenti.

La formulazione del tema di concorso è un altro tra i compiti più importanti e complessi. Gli argomenti fondamentali, le richieste e le indicazioni progettuali vanno descritti e illustrati in forma chiara, ma concisa. Oltre alle indicazioni generiche circa l’architettura, urbanistica, design, funzioni, aspetti economici ecc., il concorso deve trattare anche della specificità del compito e del luogo. Si deve trasmettere ai potenziali concorrenti un impulso quanto più forte possibile alla partecipazione.

Come funziona

Ecco di seguito, elencati per punti, tutti gli elementi che il programmatore del concorso è chiamato a coordinare:

– scelta del tipo di procedura concorsuale (concorso d’idee, di progettazione a una o due fasi ecc.);

– programmazione del calendario di svolgimento di concorso;

– redazione del bando di concorso e del documento preliminare alla progettazione;

– preparazione di tutti gli allegati (dichiarazioni amministrative, basi cartografiche nei vari supporti e formati, rilievi degli edifici sui quali intervenire, eventuale base grafica informatica 3D, analisi dei vincoli del piano regolatore e dei regolamenti vigenti, verifica della vulnerabilità sismica degli edifici e dell’analisi energetica, documentazione fotografica e video, inquadramento storico, bibliografia e sitografia, layout delle tavole di concorso ecc.);

– assistenza all’approvazione formale del concorso e alla sua pubblicazione;

– risposta ai quesiti e assistenza generale ai concorrenti;

– incontri preliminari e assistenza su tutta la fase di valutazione alla commissione amministrativa e alla commissione giudicatrice;

– progettazione e apertura del sito dedicato alla diffusione del concorso e, successivamente, ai risultati;

– svolgimento del sopralluogo pubblico;

– strategia di comunicazione ai media e ai potenziali concorrenti del concorso e relative conferenze stampa;

– mostra degli elaborati concorsuali, mostra web ed eventuale pubblicazione.